Webtrekitalia - Portale di cultura Trek - Anno XV
 
   
 

Premio Italia
WebTrekItalia vince il Premio Italia 2011 nella categoria "Siti Web Amatoriali".
Ricerca


Menu' Principale
· Home
· Archivio Articoli
· Contenuti
· DownLoads
Vecchi Articoli
Monday, 20 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.49/2013
Saturday, 18 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.48/2013
Friday, 17 May
· Il mondo visto come dal ponte dell'Enterprise... n.7/2013
Thursday, 16 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.47/2013
Wednesday, 15 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.46/2013
Tuesday, 14 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.45/2013
Monday, 13 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n. 44/2013
Friday, 10 May
· Infografica n.9/2013 - Razzisti noi? Per carità: sono loro ad essere diversi!
Thursday, 09 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.43/2013
Wednesday, 08 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.42/2013

Articoli Vecchi
Infografica n.3/2013 - La corsa all'oro (spaziale)
Cultura e società
- E' lei il dottor Lazarus?
- Prenda due aspirine e mi richiami domattina. Battuta da medico.
- Voglio che mi faccia un rapporto dettagliato su questi decessi, e voglio che me lo faccia entro domattina, se non vuole fare il giro della stanza a calci in culo... Battuta da commissario.
(dal film "Atmosfera zero")

La Deep Space Industries, un'azienda specializzata in tecnologie spaziali, ha appena annunciato un complesso progetto che prevede il lancio di astronavi alla ricerca di asteroidi ricchi di minerali preziosi: se tutto va come pianificato assisteremo ad un nuovo passo verso la colonizzazione dello spazio. Entro il 2015.









"Mi chiedo chi siano gli esploratori, oggi, che affrontano un viaggio pericoloso e disagevole in acque imprevedibili, spinti non solo dalla curiosità, ma anche da uno spirito imprenditoriale e commerciale. La realtà si è trasformata. L’esploratore del mondo fisico di allora non è paragonabile a chi oggi va sull’Himalaya, ai navigatori solitari e nemmeno agli astronauti. Quello non è il paragone giusto. Ora gli unici “fratelli Zen” che vengono in mente sono coloro i quali guardano alla realtà, a quel mare monstrum, come se fosse, sì, un mare, ma un mare di dati. La forza dei nuovi esploratori sta nel riuscire a combinare quei dati, ricomporre un’esperienza in evoluzione per creare il nuovo, per inventare i nuovi strumenti e sistemi che entrano a far parte della nostra realtà, che ci consentono di alterare la nostra vita quotidiana, proprio come la scoperta delle Americhe ha alterato la storia dell’Europa e dell’Asia e non solo grazie al pomodoro. Così adesso, quando per andare in Islanda basta prendere un volo low-cost, i nuovi fratelli Zen, i Caboto, i Marco Polo, i grandi esploratori veneziani di oggi, li riesco a vedere solo nei Steve Jobs, nei Bill Gates, nei Mark Zuckerberg per citare celebrità già vecchie, già note, alcune già scomparse e già in odore di tech-santità e biopic. Ma certamente chi è oggi là fuori in un veliero di byte tra gli ice-berg taglienti è conosciuto da molte meno persone." (Carlo Pizzati)

Qualcuno di voi sicuramente si ricordera' di un film di fantascienza intitolato (in Italia) Atmosfera Zero  dove un aitante Sean Connery interpretava il ruolo di integerrimo responsabile della sicurezza in una miniera orbitale su Io, terza luna di Giove...

Ora sembra proprio che la realta' stia per raggiungere la fantasia: la Deep Space Industries ha infatti annunciato  di voler inviare una flotta di astronavi verso la fascia degli asteroidi al fine di sfruttarne le risorse minerarie.

L'idea che sta alla base del progetto è di assemblare queste navicelle (chiamate Fireflies) a partire da una serie di satelliti miniaturizzati (CubeSat) e di lanciarle lungo un'orbita che dovrebbe durare tra circa sei mesi.

Una volta raggiunta la fascia asteroidale le piccole astronavi sarebbero in grado di determinare quali i planetoidi piu' promettenti, arpionarli e iniziare a estrarre e raffinare minerali (e carburante) grazie a speciali stampanti 3D.

Di seguito una nave spaziale più grande, la Dragonfly, verrebbe lanciata per riportare il prezioso carico sulla Terra.

Questo almeno e' il progetto, ma per vederne la realizzazione concreta dovremo aspettare ancora un po' di tempo; consoliamoci con il pensiero che esistono almeno 900 asteroidi prossimi al nostro pianeta che vengono scoperti ogni anno e chissa'  che non si rivelino come le miniere auree della California di inizio secolo scorso: signori, la (nuova) grande corsa all'oro sta per iniziare!







Postato Thursday 24 January 2013 da kalt
 
Links Correlati
· Inoltre Cultura e società
· News by kalt


Articolo più letto relativo a Cultura e società:
La rivoluzione Pietroneriana - di R.Vacca

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

Argomenti Correlati

Cultura e società

Tutti i logo e i marchi di questo sono proprietà dei rispettivi detentori. Star Trek® è un marchio registrato dalla Paramount Pictures Corporation. Tutte le immagini relative a Star Trek sono © Paramount Pictures.
Sito amatoriale senza fini di lucro. Gli sponsor fungono esclusivamente da sostegno alle iniziative da noi proposte.
I commenti e le opinioni postate dagli utenti sono di loro esclusiva proprietà e possono non riflettere la policy di questo sito. Sono quindi da ritenersi ad esclusiva responsabilità dei rispettivi utenti.
Tutto il resto è © 2001-2013 by WTI
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.07 Secondi

| DAJ_Glass phpbb2 style by Dustin Baccetti | PHP-Nuke theme by www.nukemods.com | WTI theme adapted by Fanky|