Webtrekitalia - Portale di cultura Trek - Anno XV
 
   
 

Premio Italia
WebTrekItalia vince il Premio Italia 2011 nella categoria "Siti Web Amatoriali".
Ricerca


Menu' Principale
· Home
· Archivio Articoli
· Contenuti
· DownLoads
Vecchi Articoli
Monday, 20 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.49/2013
Saturday, 18 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.48/2013
Friday, 17 May
· Il mondo visto come dal ponte dell'Enterprise... n.7/2013
Thursday, 16 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.47/2013
Wednesday, 15 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.46/2013
Tuesday, 14 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.45/2013
Monday, 13 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n. 44/2013
Friday, 10 May
· Infografica n.9/2013 - Razzisti noi? Per carità: sono loro ad essere diversi!
Thursday, 09 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.43/2013
Wednesday, 08 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.42/2013

Articoli Vecchi
Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.37/2013
Le news
"Istruzioni per produrre un’efficace profezia che si autoavvera: cominciate a credere che una qualsiasi eventualità avversa abbia alte possibilità di verificarsi."  (Annamaria Testa)





















Ultim'ora: Astronomi della Notre Dame University, utilizzando il telescopio Keplero della NASA, hanno scoperto - attraverso la tecnica del transito, che misura la diminuzione della luminosità della stella, proporzionale al suo raggio, osservata quando un pianeta transita di fronte ad essa - due nuovi pianeti orbitanti intorno alla stella Kepler-62; secondo i dati relativi al raggio e al periodo orbitale, sono i due esopianeti più simili al nostro pianeta mai individuati. Si ritiene che i due pianeti abbiano rispettivamente un raggio pari a 1,61 e 1,42 quello della Terra ed una composizione solida, probabilmente rocciosa o ghiacciata. Denominati Kepler-62e e Kepler-62f, si trovano nella zona abitabile, l’area alla giusta distanza dalla stella nella quale è possibile che un pianeta possa ospitare acqua allo stato liquido, e quindi potenzialmente la vita. Il più piccolo riceve circa la metà del flusso solare, del calore e delle radiazioni che riceve la Terra, ed orbita intorno alla sua stella in 267,3 giorni terrestri. L’altro pianeta, quello più grande, orbita intorno alla sua stella in 122,4 giorni terrestri e riceve il 20 per cento del flusso stellare rispetto a quanto ne riceva la Terra. Entrambi i pianeti fanno parte di quelli comunemente chiamati super-terre, ossia più massicci del nostro pianeta, ma ben più piccoli dei giganti gassosi che popolano il cosmo. (Fonte Meteoweb) Per approfondirte vedi anche: http://www.lescienze.it/news/2013/04/18/news/esopianeti_terrestri_acqua_liquida-1620913/

- Una conferenza "spaziale" (a Roma)
http://www.prsforspace.com./

- Giornalismo ambientale
http://insideclimatenews.org/






- Un'indagine partecipata...
http://voiceless-eyes.com/





Primo piano: Innalzamento del livello degli oceani: secondo i ricercatori del National Center for Atmospheric Research (NCAR) dobbiamo "prendere di mira" 4 agenti inquinanti ben precisi: metano, ozono troposferico, idrofluorocarburi e nerofumo o fuliggine. Se è cosa nota, infatti, che il nemico numero uno è la CO2, è altresì vero che la sua riduzione necessita di decenni di sforzi politici ed economici. Questa ricerca sostiene che i quattro elementi su indicati si possano ridurre più velocemente e con costi minori. Il discorso rientra tuttavia nel processo di stabilizzazione delle concentrazioni di anidride carbonica nell’atmosfera e di riduzione delle emissioni di inquinanti (almeno di quelli a vita breve), per abbassare il tasso di riscaldamento e ridurre il livello del mare. L’anidride carbonica già emessa nell’atmosfera ha, infatti durata secolare mentre altri gas, quali il metano e gli idrofluorocarburi, hanno una durata da poche settimane fino a pochi anni. Ridurre loro per primi può avere un effetto immediato. Sempre continuando a mantenere intatte le politiche di taglio della CO2 che però non sarebbero più così urgenti perché dovrebbero essere trattate come politiche a lungo termine

Postato Friday 19 April 2013 da kalt
 
Links Correlati
· Inoltre Le news
· News by kalt


Articolo più letto relativo a Le news:
Lo hanno fatto!

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

Argomenti Correlati

Le news

Tutti i logo e i marchi di questo sono proprietà dei rispettivi detentori. Star Trek® è un marchio registrato dalla Paramount Pictures Corporation. Tutte le immagini relative a Star Trek sono © Paramount Pictures.
Sito amatoriale senza fini di lucro. Gli sponsor fungono esclusivamente da sostegno alle iniziative da noi proposte.
I commenti e le opinioni postate dagli utenti sono di loro esclusiva proprietà e possono non riflettere la policy di questo sito. Sono quindi da ritenersi ad esclusiva responsabilità dei rispettivi utenti.
Tutto il resto è © 2001-2013 by WTI
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.08 Secondi

| DAJ_Glass phpbb2 style by Dustin Baccetti | PHP-Nuke theme by www.nukemods.com | WTI theme adapted by Fanky|