Webtrekitalia - Portale di cultura Trek - Anno XV
 
   
 

Premio Italia
WebTrekItalia vince il Premio Italia 2011 nella categoria "Siti Web Amatoriali".
Ricerca


Menu' Principale
· Home
· Archivio Articoli
· Contenuti
· DownLoads
Vecchi Articoli
Monday, 20 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.49/2013
Saturday, 18 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.48/2013
Friday, 17 May
· Il mondo visto come dal ponte dell'Enterprise... n.7/2013
Thursday, 16 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.47/2013
Wednesday, 15 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.46/2013
Tuesday, 14 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.45/2013
Monday, 13 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n. 44/2013
Friday, 10 May
· Infografica n.9/2013 - Razzisti noi? Per carità: sono loro ad essere diversi!
Thursday, 09 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.43/2013
Wednesday, 08 May
· Dire rassegna stampa sarebbe troppo... n.42/2013

Articoli Vecchi
Infografica n.7/2013 - Un'altra Terra
Cultura e società
"Quando qualcuno mi chiede: «A che cosa serve l'astronomia?» mi capita di rispondere: anche se non fosse servita ad altro che a rivelare tanta bellezza, avrebbe già giustificato ampiamente la sua esistenza." (H. Reeves)


La notizia che vi proponiamo oggi, proprio nel giorno dedicato al nostro pianeta, è il nuovo risultato del satellite Kepler della Nasa: sono appena stati rilevati i due pianeti più simili alla Terra tra quelli finora osservati. Tuttavia tra sprechi e nuovi disastri c’è poco da festeggiare: ma uno sviluppo sostenibile  - piuttosto che l'emigrazione verso altri pianeti - è mai possibile?






Il satellite Kepler, nel corso della sua storia operativa iniziata nel 2009, ha permesso l'identificazione di 2756 pianeti candidati - dei quali 844 confermati e 351 di taglia "proporzionale" alla Terra - misurando l’indebolimento della luce di un astro quando il presunto pianeta gli transita davanti.
 
In realtà gli astronomi dall’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics stimano che nella nostra galassia siano “non meno di 17 miliardi” i pianeti orbitanti attorno ad altre stelle.

Ora Kepler ne ha trovato addirittura cinque attorno alla stella Kepler-62 (che è di classe M come il nostro Sole), dei quali due hanno attirato l'attenzione perché orbitano a quella ideale distanza in cui possono ricevere la dose giusta di radiazione e l’acqua presente eventualmente in superficie può mantenersi allo stato liquido favorendo le condizioni della vita per come la conosciamo.

Probabilmente era solo questione di tempo affinchè la visione geocentrica, che ancora serpeggia in alcune culture votate al fanatismo, venisse definitivamente smentita.

Questo non ci consola da tutta una serie di contraddizioni che prima o poi esploderanno, dalla dissennata dipendenza dagli idrocarburi allo sfruttamento insostenibile delle risorse alimentari alla inequa distribuzione delle ricchezze che divide il mondo tra chi non ha cibo e chi lo getta in pattumiera.

Diversa, per tornare allo spazio, la questione sulla possibilita' di scoprire vita e soprattutto vita intelligente e in grado di comunicare con noi: ne sappiamo troppo poco e il ragionamento puo' solo spaziare tra un atto di fede e un freddo sillogismo con, nel mezzo, paradossi e teorie piu' o meno serie; Carl Sagan ne era convinto della vita altrove: "Altrimenti l'universo - avrebbe detto -  sarebbe solo un enorme spreco di spazio".

Da quel che ne sappiamo al momento, tuttavia, le distanze in termini di spazio tempo sono enormi e qualsiasi forma di comunicazione della quale siamo al corrente non sarebbe molto funzionale.

Sfortuna?

Non necessariamente: Stephen Hawking (pensando probabilmente all'esito, fatale per i nativi, dell'arrivo dei Conquistadores spagnoli nelle americhe) ritiene comunque che un primo contatto potrebbe non essere necessariamente un bene.

Forse, e al momento lo devo ammettere con tristezza, abbiamo problemi molto piu' concreti al punto da temere per la nostra sopravvivenza come civilta' nel medio-lungo periodo.

Saremo stupidi? Saremo intelligenti. Chissa', forse al primo volo a velocita' di curvatura ne sapremo qualcosa di piu'...





Postato Monday 22 April 2013 da kalt
 
Links Correlati
· Inoltre Cultura e società
· News by kalt


Articolo più letto relativo a Cultura e società:
La rivoluzione Pietroneriana - di R.Vacca

Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

Argomenti Correlati

Cultura e società

Tutti i logo e i marchi di questo sono proprietà dei rispettivi detentori. Star Trek® è un marchio registrato dalla Paramount Pictures Corporation. Tutte le immagini relative a Star Trek sono © Paramount Pictures.
Sito amatoriale senza fini di lucro. Gli sponsor fungono esclusivamente da sostegno alle iniziative da noi proposte.
I commenti e le opinioni postate dagli utenti sono di loro esclusiva proprietà e possono non riflettere la policy di questo sito. Sono quindi da ritenersi ad esclusiva responsabilità dei rispettivi utenti.
Tutto il resto è © 2001-2013 by WTI
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.10 Secondi

| DAJ_Glass phpbb2 style by Dustin Baccetti | PHP-Nuke theme by www.nukemods.com | WTI theme adapted by Fanky|